Alimentazione in gara: barrette e gel, come, quando e quanto

La principale distinzione che KeForma ha sviluppato negli anni è nella scelta di gel: a base di solo glucosio per il suo rapido assorbimento; a base di maltodestrine, per avere assorbimenti diversificati; con fruttosio e maltodestrine con aggiunta di caffina, beta-alanina e vitamina C.

images

Le barrette

Le barrette Ke Forma come integrazione solida in gara, sono disponibili in due versioni: le Ke-Carbo con cereali soffiati a base di pasta di mandorle per fornire glucidi, ma anche grassi buoni utili durante sforzi prolungati di media intensità (aerobici come ultra-endurance sport); le Ke-Carbo Fruit che, con miscela di Vitargo (maltodestrina ancora più velocemente assimilabile in bassa concentrazione di acqua), glucosio e fruttosio massimizzano il ripristino di glicogeno in sforzi ad alta intensità anche prolungati in cui necessitiamo di recuperare velocemente glucidi.

I gel

Importante capire quale gel o barretta si adatta di più alle nostre esigenze, a seconda del tipo di sforzo e condizioni climatiche in cui svolgeremo la nostra prestazione, oltre a valutare la durata della stessa. Se dobbiamo alimentarci durante periodi caldi e umidi, consiglio di utilizzare solo GEL in caso di sforzi inferiori alle 6 ore in quanto più liquidi e più idonei a rimanere negli standard ideali di assorbimento associati all’acqua.Gel Ke Forma maltogel integratori alimentari gara

Ogni gel infatti deve necessariamente essere accompagnato da 200-300ml di acqua a seconda dello stato di sudorazione dell’atleta e va consumato ogni 30-45 minuti di sforzo. Questo perché in condizioni di caldo il metabolismo aumenta come se fossimo esposti a un freddo intenso con in più la problematica che la sudorazione elevata rende complicato l’assorbimento di macronutrienti come sono anche i carboidrati.

Per sforzi oltre le 6 ore, dove quindi il ritmo è più blando, può essere consigliata integrazione (a discrezione dell’atleta) anche con una barretta solida da alternare a un gel, in modo di fornire anche qualche grasso (ma sempre in minima quantità) per sforzi che diventano più aerobici.

I gel, preferibili in stagione calda, dovrebbero essere quindi i MALTOGEL che velocizzano lo svuotamento gastrico sottraendo meno acqua all’organismo per essere assorbito, alternandoli a gel con caffeina (se tollerata dall’atleta) per mantenere alto livello di concentrazione ma anche perché la caffeina stessa ha mostrato interessanti meccanismi che a livello gastrico velocizzano assorbimento dei carboidrati.

Tutto questo chiaramente va personalizzato e determinato con l’atleta nello specifico, come faccio assieme ai miei collaboratori in Strategic Nutrition Center, valutando anche outdoor con test specifici BIA la componente idratazione intracellulare dopo sforzi ripetuti all’interno di una stessa sessione di allenamento. Tutto questo serve per capire se ciò che viene mangiato e bevuto è funzionale o no alla prestazione fesica e per stabilirne quindi quantità, tipo e tempo di assunzione degli integratori alimentari sia in allenamento sia in gara.

Conclusioni

D’estate, quindi, assumere gel a base di carbo differenti (maltodestrine, fruttosio) e, all’aumentare di caldo e umidità, bere più liquidi possibili per favorire idratazione e assorbimento delle sostanze. Mentre, si consiglia di assumere le barrette Ke Forma solo oltre le 6 ore se l’atleta necessita di masticare.

In inverno, le barrette sono ottime per integrare durante uscite lunghe, dove si prevedono soste oppure durante la fine di un tempo in cui passa almeno 10 minuti prima del attività fisica successiva.

Dovremmo però bere almeno 200-300ml di acqua (a seconda di quanto è caldo ed umido) immediatamente prima ed entro 10 minuti dall’assunzione di esse; e specifico SOLO ACQUA in quanto se accompagniamo con il nostro iso- o ipo- tonico l’assunzione di gel o barretta, renderemo ipertonica la soluzione bevuta e quindi NON più ottimale all’assorbimento dell’energia e dell’acqua che vogliamo introdurre, rallentando svuotamento gastrico, digestione che quindi decrementano forze e performance nell’atleta.

Ricordiamo inoltre che negli sport di endurance è utile mangiare almeno 50-60g di carboidrati ora suddivisi in assunzione di 25-30g idratati CON SOLA ACQUA come specificato sopra, a distanza di 30-45 minuti e a seconda dell’intensità della prestazione (più è alta più dobbiamo mangiare), sorseggiando regolarmente ISO o IPO tonico tra i rifornimenti.

Gel e barrette energetiche KeForma rispettano sempre i contenuti di 25-30g a porzione in modo da facilitarne assunzione e utilizzo durante la performance.
Ora non ci resta che continuare ad allenarci per migliorare ed evolvere nel pieno di forze e salute!

 

Dott. Lorenzo Bergami