Quale gel KeForma scegliere per l’attività sportiva?

gianluca pozzatti atleta della nazionale triathlon italiana

Ogni gel KeForma è studiato per essere efficace quando lo sportivo più ne necessita… ma quale scegliere e quando assurmelo?

Quando l’impegno sportivo inizia a protrarsi nel tempo si necessità sempre più di una integrazione specifica e orientata principalmente a 3 fattori: reintegro energetico, reintegro di sali, reintegro di aminoacidi anticatabolici.

Reintegro energetico

Il reintegro energetico è molto importante quando l’attività fisica inizia a protrarsi oltre i 60 minuti; in questo caso si può facilmente andare incontro a un aumento delle esigenze che richiedono strategie per non correre il rischio di “finire la benzina” e magari vedersi costretti a ricorre ad alimenti non ideali per nutrire muscoli e prestazione.KeForma Evogel

A questo fine, i ricercatori Ke Forma hanno messo a punto un gel di carboidrati denominato EVOGEL. Questo prodotto è tecnico già partendo dal tipo di forma con cui si presenta, infatti la forma gel è quella più assimilabile, che fa venire meno sete, che meno disturba a livello gastrico (lo usano anche i nuotatori quando sono in vasca).

Nell’evogel sono presenti preziose forme di carboidrati che nonostante garantiscano un reintegro veloce (ma senza alterare la glicemia), danno anche copertura nel lungo periodo.

La prima e preziosa fonte sono le ciclodestrine che si uniscono a maltodestrine, fruttosio e destrosio. Ma i “plus” della formulazione dell’evogel non si fermano qui, è infatti stata inserita una molecola dalla grande valenza energetica, il fruttosio 1-6 DIFOSFATO che consente una vera fiamma energetica il quale permette di nutrire muscolo cardiaco e scheletrico, fornendo al corpo potenza determinante nel sostenere la sintesi di ATP durante picchi di lavoro intenso.

Il reintegro di sali

Keforma gel hydroraceQuesto tipo di supplementazione viene solitamente svolta tramite sali minerali in polvere da diluire in borraccia, ma i laboratori Ke Forma hanno voluto pensare ad una forma alternativa in gel che occupa poco spazio, quindi facilmente trasportabile, con una formula bilanciata e gradevole al palato, che permette una veloce ed efficace reidratazione in percorso.

Nasce così l’HYDRORACE un’innovativa proposta a base di acqua di cocco, una sostanza naturalmente ricca di potassio e magnesio in quantitativo bilanciato, sodio, calcio, fosforo e cloro. Questo pool di minerali è fondamentale per tutti i processi cellulari legati al bilancio energetico e idrico, regolano inoltre la contrazione muscolare e la funzionalità del sistema nervoso.

La somministrazione tramite gel non ha solo il vantaggio della facilità di trasporto (indispensabile per attività come la corsa o l’arrampicata) ma anche l’estrema velocità di entrata in circolo dove, anche in caso di situazione di carenza, non occorre bere una borraccia d’acqua per assumere una dose efficace di sali minerali.

L’integrazione anticatabolica

Proporzionalmente alla durata della prestazione ma anche all’intensità, entra in gioco l’integrazione anticatabolica a base di aminoacidi, che anche in questa può tradizionalmente essere fatta con delle polveri da mettere in borraccia o compresse da deglutire, ma certamente
KeForma gel Aminoraceuna proposta in gel risulta essere facilmente trasportabile, rapida da assumere e non richiede grandi quantitativi d’acqua per essere ingerita e metabolizzata.

Anche qui i tecnici di Ke Forma propongono l’AMINORACE, un gel monodose dalla duplice azione: energetica e anticatabolica. Azione energetica proveniente da 30 g di maltodestrine e fruttosio e anticatabolica dai preziosi 2 g di aminoacidi glucogenetici composti dai 3 ramificati (Leucina,isoleucina, valina) con l’aggiunta di glutammina, alanina e glicina.

Questi consentono al corpo di tamponare la perdita di massa magra e mantenere attive anche vie energetiche alternative a quelle direttamente derivate da carboidrati.

Tramite i gel è quindi possibile rispondere in modo rapido ed efficace a tutte le necessità legate al reintegro durante l’attività sportiva.

2 Comments

  • Pierpaolo

    16 marzo 2018 @ 3:59

    Comodi,utili e buoni di sapore

  • chubbycubs

    22 marzo 2018 @ 8:35

    Direi che.. passo!! Ma grazie!! custom essay writing

Comments are closed.

X